Storia

Kindacom nasce da una idea che prende forma nel corso della lunga esperienza maturata in azienda dalle sue fondatrici, Alessandra Rancati e Silvia Castrogiovanni.

Storia

Kindacom nasce da una idea che prende forma nel corso della lunga esperienza maturata in azienda dalle sue fondatrici, Alessandra Rancati e Silvia Castrogiovanni.

Il loro spirito di iniziativa si traduce in un concetto di scrittura strategica che racchiude le due diverse anime che le contraddistinguono: la comunicazione per gli executive e l’innovazione per il mondo HR.

Le competenze di Silvia, esperta di discipline umanistiche, e di Alessandra, esperta di discipline economiche, hanno trovato una comune espressione all’ interno di una consolidata collaborazione sinergica al servizio dei vertici di importanti società quotate. L’esperienza nella cura dell’esposizione pubblica dei diversi rappresentanti aziendali attraverso la scrittura di discorsi, articoli, saggi e materiali istituzionali è oggi garanzia di valore distintivo per i nostri clienti executive che supportiamo con accuratezza, con approccio multidisciplinare e con capacità di ascolto e osservazione al fine di intercettare e fare esprimere ad ognuno il proprio “Chi Sei”.

strada

Un percorso di approfondimento

L’incontro con le neuroscienze amplia poi il campo d’azione grazie ai molti punti di contatto di questa disciplina con il mondo organizzativo e la cultura d’impresa. Dalle neuroscienze, infatti, si possono costruire pratiche HR innovative finalizzate al miglioramento del benessere organizzativo in senso più collaborativo e più umano. È in questo percorso di approfondimento che nasce la collaborazione con il neuroscienziato di fama mondiale Prof. Giacomo Rizzolatti, scopritore dei neuroni specchio, i c.d. mattoncini dell’empatia.

Un incontro straordinario e illuminante che ha portato Silvia e Alessandra a sviluppare il ruolo dell’empatia nella relazione personale e professionale e a creare una metodologia esclusiva per costruire messaggi di comunicazione secondo un rigoroso processo di elaborazione dei contenuti e per costruire pratiche organizzative orientate all’empatia e ancorate alle neuroscienze. L’autorevolezza scientifica del Prof. Giacomo Rizzolatti e l’ingresso della Dott.ssa Elena Pattini, sua stretta collaboratrice, hanno arricchito la squadra e dato forza al perseguimento di un obiettivo che oggi si traduce in interventi di comunicazione e di formazione personalizzati e in un’intensa attività di divulgazione.

La prima sperimentazione sul mercato di questo nuovo approccio è avvenuta con il progetto Empaticalab, nato come laboratorio di empatia applicata al mondo organizzativo, per poi raggiungere la sua piena maturità con la nascita di Kindacom nel 2019.  

empaticalab

Il nome Kindacom

Coerentemente con l’attività che svolgiamo e con la nostra visione di relazione, la scelta del nome Kindacom deriva dalla volontà di attribuire un valore di gentilezza – “Kind” – alla comunicazione – “com”.